Sede Provinciale di Sondrio

 

 

VIA LIBERA ALL'INCREMENTO

DELLE PENSIONI DI INVALIDITA' CIVILE

Circolare INPS n. 107 del 23/09/2020 

 

Se siete titolari di pensione e avete i REQUISITI indicati di seguito

 

POTETE CONTATTARCI TELEFONICAMENTE PER CHIARIMENTI

E/O PER FISSARE UN APPUNTAMENTO PRESSO I NOSTRI UFFICI

 

REQUISITI invalidità del 100%, redditi propri di importo non superiore a 8.469,63 euro se singoli, e redditi cumulati con quello del coniuge di importo annuo non superiore a 14.477,42 euro.

Non bisogna superare nessuno dei due limiti. 

 

 

ANMIC Sondrio

Circolare INPS n. 107 del 23-09-2020
Adeguamento pensione di invalidità civile
Circolare numero 107 del 23-09-2020.pdf
Documento Adobe Acrobat [116.4 KB]

NUOVA GUIDA

Le agevolazioni fiscali destinate alle persone con disabilità

Gentili utenti,

è stata aggiornata la guida dell'Agenzia delle Entrate.

 

Vi aspettiamo nella sede di Sondrio.

Si consiglia vivamente di prendere, preventivamente, un appuntamento telefonico.

L'ingresso agli uffici è consentito ad un solo utente alla volta con il dispositivo di portezione individuale.

 

Il recapito di Morbegno ha riaperto lunedì 7 settembre, quello di Tirano mercoledì 9 settembre. 

Il recapito di Delebio riaprirà appena le nuove disposizioni comunali, applicate per l'emergenza COVID, lo consentiranno.

 

Grazie,

ANMIC Sondrio

InformANMIC 

Sfoglia il nostro notiziario

 

InformANMICMaggio2020.pdf
Documento Adobe Acrobat [309.8 KB]

#DECRETO RILANCIO

NUOVE MISURE PER LE PERSONE CON DISABILITA'

 

FONDO NON AUTOSUFFICIENZA

Destinazione: Potenziamento dell'assistenza, servizi e progetti di vita indipendente per le persone con disabilità e non autosufficienti gravi e per il sostegno di coloro che se ne prendono cura.

Istituito presso: Ministero del lavoro e delle politiche sociali

Con il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n.34 (“D.L. Rilancio”), il Fondo è stato aumentato di altri 90 milioni di euro per l'anno 2020 rispetto ai 571 già previsti (571+90=661 milioni di euro). Di questi 90 milioni di euro, 20 milioni sono destinati interamente alla realizzazione di progetti per la vita indipendente.

 

FONDO PER L'ASSISTENZA ALLE PERSONE CON DISABILITA' GRAVE PRIVE DI SOSTEGNO FAMILIARE (FONDO "DOPO DI NOI")

Destinazione: Potenziamento dei percorsi di accompagnamento per l’uscita dal nucleo familiare di origine e per la deistituzionalizzazione delle persone con disabilità gravissima. Il Fondo finanzia inoltre gli interventi di supporto alla domiciliarità e i programmi di accrescimento della consapevolezza, di abilitazione e di sviluppo delle competenze per la gestione della vita quotidiana e per il raggiungimento del maggior livello di autonomia possibile.

Istituito pressoMinistero del lavoro e delle politiche sociali

Con il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n.34 (“D.L. Rilancio”), il Fondo è stato incrementato di ulteriori 20 milioni di euro per l'anno 2020 rispetto ai 58 milioni già previsti (58+20=78 milioni di euro).

 

FONDO DI SOSTEGNO PER LE STRUTTURE SEMIRESIDENZIALI PER L'ASSISTENZA ALLE PERSONE CON DISABILITA'

Destinazione: Misure di sostegno alle strutture semiresidenziali, comunque siano denominate dalle normative regionali, a carattere socio-assistenziale, socio-educativo, polifunzionale, socio-occupazionale, sanitario e socio-sanitario per persone con disabilità, che in seguito all'emergenza COVID-19, devono affrontare spese relative all’adozione di sistemi di protezione del personale e degli utenti.

Istituito presso: Presidenza del Consiglio dei Ministri

Con il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n.34 (“D.L. Rilancio”), viene istituito per la prima volta il “Fondo di sostegno per le strutture semiresidenziali per persone con disabilità” per un totale di 40 milioni di euro. Il Fondo è istituito per favorire l’adozione di dispositivi di protezione individuale o nuove modalità organizzative per la prevenzione del rischio di contagio all’interno di queste strutture. Le modalità di attribuzione saranno disciplinate da un apposito Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri.

 

REDDITO DI EMERGENZA (REM)

Destinazione: Il Reddito di Emergenza (REM) è un sostegno al reddito straordinario destinato ai nuclei familiari in condizioni di necessità economica in conseguenza dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Istituito presso: Ministero del lavoro e delle politiche sociali

Il REM, istituito con il Decreto-Legge 19 maggio 2020, n.34 (“D.L. Rilancio”), è compatibile con la presenza nel nucleo familiare di componenti che, al momento della domanda, siano titolari dell’assegno ordinario di invalidità. Non hanno diritto al Rem i soggetti ricoverati in istituti di cura di lunga degenza o altre strutture residenziali a totale carico dello Stato o di altra amministrazione pubblica.Per ulteriori informazioni e farne richiesta, è possibile consultare il sito dell'INPS.

 

(FONTE: UFFICIO PER LE POLITICHE IN FAVORE DELLE PERSONE CON DISABILITA')

ASSISTENZA DISABILI GRAVI

E DIVIETO DI LICENZIAMENTO 

 

La presente informativa legislativa per segnalare che il D.L. 18/2020 all'art. 47 prevede
“...Fermo quanto previsto dagli articoli 23, 24 e 39 del presente decreto e fino alla data del 30 aprile 2020, l’assenza dal posto di lavoro da parte di uno dei genitori conviventi di una persona con disabilità non può costituire giusta causa di recesso dal contratto di lavoro ai sensi dell’articolo 2119 del codice civile, a condizione che sia preventivamente comunicata e motivata l’impossibilità di accudire la persona con disabilità a seguito della sospensione delle attività dei Centri di cui al comma 1..."

Avv. Alessio Oldrini

#IO RESTO A CASA

LE SCADENZE POST DECRETO

 

Qual'è la nuova scadenza del 730/20?

Il 30 settembre 2020

 

Di seguito trovate, in una breve guida, le nuove scadenze successive al Decreto legge 'Cura Italia'.

Io resto a casa. Scadenze .pdf
Documento Adobe Acrobat [102.8 KB]

DECRETO #IO RESTO A CASA E DISTRIBUZIONE ALIMENTARE DI PROSSIMITA'

 

 

ANMIC E CRAI: LA SPESA CHE SOSTIENE..CONVIENE

 

A seguito del nuovo Dpcm che invita ciascun cittadino a restare a casa, limitando il più possibile gli spostamenti, la rete di negozi alimentari CRAI ARCEV (distribuiti su tutto il territorio provinciale) garantisce un servizio fondamentale e vantaggioso per gli associati ANMIC Sondrio.
Anche in questo momento di emergenza sanitaria i tesserati ANMIC possono usufruire del 10% di sconto sulla spesa fatta presso i negozi CRAI che hanno deciso di riservare questa condizione di favore. 
L'iniziativa promossa da qualche mese da CRAI ARCEV svolge - in questo particolare momento - un ruolo fondamentale sia per il servizio offerto che per la funzione sociale.
Del resto viene ribadito e garantito un servizio di prossimità che è di supporto a tutte le persone in difficoltà e alle loro famiglie. Contribuisce a infondere più tranquillità e a trasmettere un messaggio di solidarietà e sostegno in questo momento così delicato e difficile.


I negozi CRAI ARCEV aderenti

Supermercati CRAI Sito.pdf
Documento Adobe Acrobat [104.0 KB]

I NOSTRI RECAPITI

Anmic Italia

ASST       (ex Asl)

Regione Lombardia

Studio legale Oldrini

INPS

Handylex

Disabili

valtellina accessibile